santiago de compostelaSantiago de Compostela (nella blanda traduzione italiana San Giacomo di Compostella) si trova nella comunità autonoma della Galizia, precisamente nella provincia di La Coruña e conta all’incirca 95 mila abitanti. Essa è situata in una depressione quasi a ridosso della costa nord-ovest, di fronte all’oceano atlantico, proprio per questo motivo, prima della scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo essa era considerato il punto estremo del mondo conosciuto fino a quel tempo (Finis Terrae).La cittadina risulta famosa in tutto il mondo come luogo sacro di pellegrinaggio, il cammino omonimo infatti è stato dichiarato (insieme alla cittadina stessa) patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1985.

Ma Santiago è anche il centro del governo galiziano e sede di una prestigiosissima università antica di 500 anni. La città di Santiago è antichissima e sembra abbia delle origini celtiche (come sappiamo la Spagna fu occupata anticamente da queste popolazioni), il nome in realtà deriva dal nome dell’apostolo martire più famoso del cristianesimo, Giacomo il Maggiore (spoglie del quale sono giunte in Spagna quasi miracolosamente). La parola Compostela invece proviene dal latino Campus Stellae, ovvero Campo della Stella, così la città dovrebbe esser chiamata San Giacomo del Campo della Stella. Si dice che la città (e il famoso rito del cammino ) nacque intorno al 813, anno in cui l’eremita Paio venne attirato da luci a forma di stella su di un monte. Proprio su quel monte venne ritrovata una tomba dal vescovo Teodomiro: era quella di Jacobus, figlio di Zebedeo e Salomè. Il re della Galizia che a quel tempo era Alfonso II ordinò la costruzione di un tempio in onore del martire in cui presero residenza dei monaci benedettini: da allora iniziarono i pellegrinaggi.
Santiago di Compostela è senza dubbio uno dei luoghi più importanti della cristianità e proprio per questo risulta una delle mete più ambite dal turismo religioso e culturale proprio per l’aria mistica che si respira ogni volta che si passeggia per le sue stupende stradine.