Cosa vedere a MadridMadrid vi affascinerà per le sue strade stupende, la gente piena di vita e addirittura per l’aria che si respira. In tutta la Spagna non esiste città più intensa da visitare, con i suoi edifici storici e soprattutto con i suoi musei dove vengono conservate le opere artistiche più importanti della storia.
Faremo una lista delle mete turistiche più importanti della città in modo tale da aver ben chiaro l’itinerario del vostro viaggio in relazione ai vostri interessi.

Palacio Real
Il palazzo reale è un edificio che ha i suoi natali nel settecento ed era la fissa dimora di re Filippo IV. Costruito dagli architetti più bravi della tradizione italiana, le 2.000 stanze del palazzo si posano sulle spoglie del Alcazar, antica fortezza araba. Tra le sale più belle da visitare c’è il Salone dei Banchetti o la Sala di Porcellana, la sala del Trono e quella Gasparini. Oggi giorno il palazzo viene utilizzato solo per le occasioni speciali.

Monasteri de la Encarnacíon e de las Descalzas
I Monasteri sono situati nella zona vecchia della città: il primo vicino al Palacio Real, il secondo alla Puerta de Sol. Il Monastero de la Encarnacìon è di origine seicentesca e fu utilizzato dagli agostiniani per volere di Filippo III. Lo stile è barocco madrileno e di particolare interesse è la Sala delle Reliquie dove viene conservato il sangue di San Pantaleo. Il Monastero de las Descalzas invece era un convento femminile per le donne della Casa Reale e altre famiglie nobili. Venivano conservate alcune tra le più importanti opere d’arte di queste famiglie.

Chiesa di San Isidro e altre
La chiesa di San Isidoro è una delle più importanti a Madrid e al suo interno sono conservate moltissime reliquie dell’omonimo santo. Insieme ad esse meritano di essere visitate anche le chiese di San Francisco El Grande, di San Marcos e infine la Basilica di San Miguel in stile barocco italiano.

Plaza Mayor e Puerta del Sol
Tra i luoghi di raccolta comune nella città, i più importanti sono senza alcun dubbio la Plaza Mayor e Puerta del Sol. La prima è considerata la piazza più bella di Madrid e la seconda uno dei punti più particolari, essendo l’antico ingresso orientale della città. Plaza Mayor oggi è adorna di caffè, ristoranti, artisti da strada ed è circondata da molti edifici antichi dagli affreschi veramente meravigliosi come quelli della Casa de la Panéderia. Nella Puerta del Sol invece si stanzia la statua emblema della città, ovvero un orso che mangia una pianta di corbezzolo. La piazza è sempre molto trafficata ed è un punto di raccolta importante la notte e il giorno di capodanno.

Plaza de Cibeles e Plaza de la Independencia
Sono entrambe situate lungo la Calle de Alcalà. Al centro della Plaza de Cibeles si trova la famosa e omonima fontana molto importante per il popolo madrileno, gli edifici circostanti invece sono di stile novecentesco, barocco e anche rinascimentale. In Plaza de Independencia si può ammirare la Puera de Alcalà, costruita in granito e voluta da Carlo III.

Plaza de España e Plaza de Oriente
La Plaza de España è uno dei luoghi più vivaci della città ed è anche un ottimo punto di partenza per vari tour. Al centro si trova la famosa statua dedicata a Cervantes e ai suoi personaggi ovvero Don Chisciotte e Sancho Panza. La Plaza de Oriente invece si trova davanti al maestoso Palacio Real e al bellissimo Teatro Real , palazzo in stile neoclassico, uno dei migliori teatri di tutta Europa.

Plaza de la Villa
La piazza si trova nelle vicinanze della bellissima Plaza Mayor nell’epicentro della parte asburgica. Plaza de la Villa è particolarmente affascinante per i suoi edifici medioevali che la circondano, due tra tanti la Casa de Cisneros e la Torre de Los Lujanes in stile mudejar.

Plaza de Toros de las Ventas
La piazza non può non essere visitata dai turisti e dagli appassionati di corrida. Essa è la più famosa di Spagna e ospita anche un bellissimo museo a tema dove poter ammirare tutti i più strani cimeli della tradizione folkloristica. Tra gli artefatti più importanti ricordiamo il ciclo della Tauromachia di Goya.

Museo del Prado
E’ sicuramente il museo più famoso di Madrid e di tutto il paese. Nasce come Gabinetto i Storia Naturale e diventa una pinacoteca solo nel 1819. Al suo interno è possibile visitare le più grandi collezioni di Goya, Velazquez, El Greco… Ci sono poi altre sale dedicate ai pittori italiani e fiamminghi. Il tutto è raccolto in più di 100 sale all’interno di uno stupendo palazzo in stile neoclassico.

Museo Nazionale “Centro de Arte Reina Sofia”
Il museo è stato aperto recentemente, nel 1992, ma si dedica con molta attenzione alla raccolta di tutte le opere dell’arte spagnola contemporanea. Ovviamente all’interno si possono trovare dei veri e propri cimeli, come la Guernica di Picasso, forse una delle opere più belle della storia. Fanno compagnia alle opere del celebre pittore di Malaga anche quelle di Dalì e Mirò.

Museo Real Academia de Bellas Artes de San Fernando
Nel museo della Real Academia sono esposti i più grandi pittori spagnoli del Cinquecento e Seicento. In mostra le più grandi opere di Francisco Goya ma anche altri dipinti italiani e fiamminghi. All’interno dell’edificio si sviluppa anche la Calcografia Nacional dove è possibile ammirare una quantità spropositata di disegni e incisioni.