Porto Olimpico di Barcellona

Porto Olimpico di Barcellona

Arrivare a Barcellona è semplicissimo ed abbastanza economico da tutte le maggiori e minori città d’Europa. In Italia quasi tutti gli aeroporti hanno un volo per Barcellona, anche perché la città catalana può godere di ben due impianti aeroportuali.
Il primo è l’aeroporto internazionale di Barcellona e si trova nella zona sud El Prat de Llobregat, distante dalla città circa 14 km. Lo scalo di Barcellona nel suo primo aeroporto internazionale può essere considerato il secondo del paese in ordine di importanza (secondo solo a quello di Madrid) e gestisce voli internazionali che raggiungono grandi e famose destinazioni ma anche piccole e di secondo livello.

E’ possibile raggiungere Barcellona anche atterrando all’aeroporto di Girona, sostanzialmente prediletto dalle compagnie low-cost europee, tra cui la famosissima Ryanair (si può tranquillamente spendere meno di 100 euro a persona tra andata e ritorno). E’ di massima importanza fare una distinzione netta tra l’aeroporto cittadino e quello di Girona poiché quest’ultimo dista da Barcellona più o meno 100 km e può essere una brutta sorpresa per chi affronta il viaggio con leggerezza. Nonostante la distanza Girona è collegata benissimo al capoluogo della Catalogna grazie ad un intenso servizio Bus-navetta (tempo di percorrenza 1h e 10 mins). È possibile anche usufruire dei servizi bus-navetta offerti dalle stesse compagnie aeree low-cost, il biglietto non ha un prezzo esagerato, solo 15 euro per raggiungere la città. Se invece si preferisce arrivare a Barcellona con l’autobus, esistono delle linee che partono dall’aeroporto, passano poi per Girona e arrivano a destinazione, pagando solo 12 euro d’andata e 21 di andata e ritorno. Gli orari sono i corrispettivi di quelli dei voli più consueti, quindi non avrete problemi nemmeno di tempistica. Se invece preferite prima fare un salto a visitare Girona esistono numerosissimi treni che dalla cittadina arrivano al capoluogo catalano.

Tornando a parlare dell’aeroporto di El Prat, è anche molto semplice riuscire a trovare un mezzo pubblico per raggiungere la città di Barcellona. È possibile usufruire di un treno che arriva alle stazioni di Sants e Placa de Catalunya ogni 30 minuti, che mantiene dal lunedì alla domenica la fascia oraria 6 – 22.40. Se invece avete intenzione di prendere un autobus di linea vi converrà sempre scendere al capolinea Placa de Catalunya. I biglietti sono un po’ costosi, si aggirano intorno ai 3 euro.

Per chi invece preferisce la comodità del taxi Barcellona ne è piena. L’aeroporto internazionale dista davvero pochi minuti dalla città e quindi è possibile prendere le tipiche automobili gialle e nere pagando solamente una ventina di euro.
Come in tutti gli altri aeroporti anche in quello di Barcellona è possibile usufruire del noleggio auto. Così per raggiungere il centro città vi conviene imboccare la strada C-31 e prendere l’uscita Ronda Litoral, Ronda de Dalt, Gran Via oppure Avinduga Diagonal.
Se invece non amate l’aereo ma preferite girare per l’Europa a bordo della vostra amata macchina, il viaggio per arrivare a Barcellona potrebbe essere piacevole ed anche interessante. Da Roma i km da percorrere sono circa 1.400 ma grazie alle grandi autostrade francesi e a quelle spagnole, valicato il confine ligure oltre Genova non ci dovrebbero essere particolari problemi. L’unica problematica, a cui però noi italiani siamo abbastanza abituati è il pedaggio delle autostrade nei pressi di Barcellona.
In alternativa, essendo una città balneare, si può raggiungere Barcellona anche in Nave. Il flusso turistico fa sbarcare almeno 500 mila passeggeri l’anno, anche perché la città è considerato uno scalo privilegiato da molte compagnie di crociera anche grazie al suo grandissimo e attrezzato porto. Si può raggiungere la città (ma anche le Isole Baleari: Ibiza e Maiorca) partendo da Genova.